Golden Goose Fabbrica

In Orkney, Land, Sea Community, Scottish Tradition vol 21, recordings from the archives of the Scottish School of Studies of the University of Edinburgh (fragment recorded in 1973): brief version of it appears as no.113 in Child without a tune, but this is no match for the variant which old John Sinclair of Flotta in the Orkney Isles turned up with in January 1934. Otto Andersson] and recorded for the BBC. Bronson remarks that his tune is a variant of the air often associated withHind Horn, another ballad of traffic between spirits and mortals.

Narra la leggenda che Balder, morendo, cadde su un cespuglio di agrifoglio, spruzzandolo di sangue, mentre le lacrime di Frigg si trasformarono in perle che rimasero per sempre ad ornare la pianta del vischio. In alcune versioni gli altri dei riportano in vita Balder così Frigga dichiarò il vischio una pianta sacra portatrice d e non più di morte.6)Per quanto riguarda la tradizione discambiarsi il bacio sotto al vischionel periodo natalizio esistono nel WEB tante supposizioni, per lo più campate in aria: chi la fa risalire agli antichi romani durante i Saturnalia (festività che in alcuni siti in inglese vengono erroneamente attribuite agli antichi Greci), chi ai Celti e chi agli antichi scandinavi. Una ragazza con in braccio un bambino veniva portata in processione in groppa a un asino dalla cattedrale alla chiesa di Santo Stefano.Ian Anderson si è fatto ritrarre come un druido (proprio come era immaginato nelle illustrazioni ottocentesche!) con una campana nella mano destra e un grosso falcetto nella mano sinistra (che diventa nel video un falce missoria), ai suoi piedi un rametto di vischio e di agrifoglio, alle spalle una quercia centenaria dai possenti rami.1) si riferisce a una country dance con le due linee di uomini e donne che si fronteggiano: qui il numero sette è un numero magico e ovviamente sono i druidi a ballare la danza del solstizio!!2) il riferimento alla festa druidica di Mezz non poteva ignorare la sua pianta sacra, il vischio3) che il sole per gli Inglesi sia femmina è una questione antica e densa di fascinazione: “Here liesa she sun, and ahe moonthere” John Donne(1572 1631), The Complete English Poems.4) l è potente attorno alla dea Sole, origine della vita, ruotano i pianeti un tempo conosciuti ovvero sette (quelli visibili a occhio nudo) epoichè il sole è dorato, i suoi pianeti sono delle sfere d Così la potenza del Suono si traduce in Danza.Il numero sette rappresenta un po’ in tutte le culture del passato un ciclo compiuto e perfetto, formato dalla triade sacra e i quattro elementicostitutivi del mondo sensibile che quindi racchiude il divino e l’umano,spirito di ogni cosa.Le decorazioni natalizie, oggi fortunatamente più eco friendly, hanno origine dall medievale di addobbare la casa con rami sempreverdi.

Lascia un commento